Category Archives: Archivio

ESE Perditiva

Mostra Perditiva – ESE Firenze

La European School of Economics è lieta di presentare la mostra collettiva “Perditiva” in collaborazione con la Biennale del Disegno e il Comune di Rimini. La conferenza stampa avrà luogo in data 9 dicembre 2016 alle ore 12:00 presso la sede della Scuola in Borgo SS Apostoli 19, a Firenze.  In data 10 dicembre si terrà invece l’apertura della mostra al pubblico in Piazza del Limbo, 1, a partire dalle 18:30.

Nella ricerca di queste risposte sono state interpellate le opere di tre artisti che hanno partecipato alle edizioni della Biennale del Disegno e che riescono a fare del tratto pura vibrazione significante: Serse, Kiril Cholakov e Giovanni Blanco. arte.it
diventare procuratore sportivo

”Papà fammi da manager”, ai corsi per procuratore sportivo è boom di genitori

Sono sempre di più i presunti baby campioni che chiedono al padre di studiare da agente in previsione di una futura carriera da calciatore professionista. I docenti del corso per procuratori sportivi alla European School of Economics: l’avvocato Iudica e l’agente sportivo Gallovich, hanno spiegato come sia aumentata repentinamente l’iscrizione dei nuovi procuratori, dopo l’abolizione nel 2015 dell’esame da Agente Fifa. Per vedere la video intervista di Edoardo Bianchi rilasciata da La Repubblica: http://video.repubblica.it/le-inchieste/papa-fammi-da-manager–ai-corsi-per-procuratore-e-boom-di-genitori/244804/244868

read more

immagini.quotidiano

European School of Economics, un’estate di grande musica

Un’estate all’insegna della musica. È quella presentata dalla European School of Economics di Firenze nella sua storica sede di Palazzo Rosselli del Turco di Borgo Santi Apostoli, rivolte a giovani musicisti di tutto il mondo ai quali sarà offerta l’opportunità di esercitarsi quotidianamente nei bellissimi spazi di Palazzo Rosselli del Turco con maestri di grande spessore.

La Nazione

dipartimento musica firenze

Successo della prima stagione dei lunedì musicali alla European School of Economics di Firenze

Intervista al direttore artistico Maestro Giuseppe Bruno

Come è nata l’idea dei lunedì musicali?

Lo spazio della Ese in Borgo Sant’Apostoli a Firenze è molto interessante per diversi motivi. Prima di tutto è un luogo molto antico, ha delle caratteristiche molto affascinanti e quindi l’idea di farlo vivere anche dal punto di vista musicale è stato molto stimolante. A questo va aggiunto che uno degli scopi dell’esistenza dei musicisti è quella di unire una prestigiosa dimora storica ad eventi musicali di pregio.

read more

ESE FIRENZE dipartimento di musica

ESE Chamber Orchestra

Sette i concerti in programma, che si terranno all’interno del Duomo di Sant’Andrea e della Chiesa del Carmine (Carrara).
L’edizione 2015 del Festival Pianistico si caratterizza sotto il profilo delle scelte artistiche in due aspetti principali: l’apertura internazionale e l’attenzione ai giovani. L’inaugurazione è affidata, infatti, ad un affermato pianista polacco che eseguirà le Polacche di Chopin, mentre successivamente il programma prevede un direttore americano, un soprano russo e uno brasiliano. Sotto il profilo dei “giovani”, quest’anno sarà presente un’orchestra da camera che vuole tentare ancora una volta di aiutare i bravi strumentisti che vivono tra La Spezia e Lucca. Il Festival Pianistico proporrà poi musicisti affermati e volti già noti, per terminare con l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, una grande realtà nel panorama italiano e una novità per Carrara.

read more

European School of Economics Overland

Due ragazzi e un’avventura Overland

Due ragazzi e un viaggio di quattro mesi per due continenti: 30mila chilometri in auto da Firenze a Singapore, 60 anni dopo il primo Overland. E questa volta sarà possibile seguirlo anche su web e social.
Chiara Amadei, Florence Daily News

Due ragazzi, freschi di laurea alla Ese di Firenze (European School of Economics), a bordo di una Land Rover Defender 110 Hard Top, hanno pianificato di attraversare due continenti, 15 capitali e 30 nazioni per oltre 30mila chilometri. Un viaggio che affonda le sue radici nella storia.
Il Reporter

read more

East Media Cina Italia Business Borsa Cinese

WEALTH, PROSPERITY AND CAPITAL FORUM 2015

East Media, da sempre ponte di comunicazione e di business fra Italia e Cina, in collaborazione con i partner Financial Times Chinese, il portale economico finanziario più importante ed autorevole in Cina, e Fortune Fountain Capital Holding, tra le principali holding finanziarie cinesi, organizzano il prestigioso Wealth, Prosperity and Capital Forum 2015, il prossimo 14 settembre a Milano, patrocinato da Regione Lombardia, Camera di Commercio Italo-Cinese e Istituto Commercio Estero.

In mattinata la delegazione cinese sarà accolta in Regione Lombardia per incontrare i più alti rappresentanti del governo regionale e la delegazione sarà accolta ufficialmente dall’Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione Massimo Garavaglia. Il pomeriggio sarà dedicato invece allo sviluppo del business. L’esclusivo Summit è, infatti, focalizzato sulle nuove potenzialità di sviluppo e cooperazione fra i due paesi e mira ad individuare nuove aree di investimento per i capitali cinesi in Italia e le linee guida per le partnerships con aziende italiane. Un selezionato parterre parteciperà a panel discussion e relazioni individuali, incentrati sui trends e soprattutto sulle azioni da intraprendere per sviluppare proficue relazioni e business tra Italia e Cina.

read more

studenti ese on the road

Overland 60 anni dopo: la sfida dei due laureati

Dentro la valigia ci sono qualche vestito, un paio di libri e un gran voglia di avventura. Il loro non è solo un viaggio post laurea, è un rito di passaggio, «dalla vita dello studente al mondo del lavoro».

Michele Sabatini e Cesare Poccianti, due amici 23enni di Fiesole e Scandicci freschi di laurea alla ESE di Firenze (European School of Economics), hanno deciso di partire: macineranno 30mila chilometri in auto da Firenze a Singapore.

60 anni dopo il primo Overland.Dentro la valigia ci sono qualche vestito, un paio di libri e un gran voglia di avventura. Il loro non è solo un viaggio post laurea, è un rito di passaggio, «dalla vita dello studente al mondo del lavoro». Michele Sabatini e Cesare Poccianti, due amici 23enni di Fiesole e Scandicci freschi di laurea alla ESE di Firenze (European School of Economics), hanno deciso di partire: macineranno 30mila chilometri in auto da Firenze a Singapore, 60 anni dopo il primo Overland.

read more

In Memoria di John Nash (1928-2015)

La European School of Economics, nel 1997, ebbe l’onore di ospitare alcune Lecture del professor John Nash, Premio Nobel per l’economia nel 1994. In quell’anno Nash teneva un ciclo di conferenze dal titolo Ideal Money and Asymptotically Ideal Money nelle più prestigiose scuole del mondo, ed ESE contribuì ad offrire risonanza ad una voce che ebbe l’indubbio merito di rivoluzionare il mondo dell’economia mondiale.
john nash morto
Una vita tra genialità e follia, come raccontato nella sua più celebre biografia, “A Beautiful Mind” di Sylvia Nasar, poi divenuta anche un film Premio Oscar sotto la direzione di Ron Howard, che non ha impedito a questa “mente bellissima” di dare corpo ad alcuni delle più affascinanti implicazioni della celebre “Teoria dei Giochi”.

read more

Luxury in the World

A Milano per Luxury in the World:  nasce nella città del business, grazie all’incontro tra l’imprenditore Angelo Caroli, Carlo Piazzoli e Nadia Murabet, un nuovo grande appuntamento dedicato al settore dell’eccellenza. I tre ideatori, vera anima del progetto, hanno un grande valore aggiunto fatto di professionalità ed esperienza maturata nei settori complementari della raffinatezza italiana.

Palazzo dei Giureconsulti
Promuovere il Made in Italy all’estero, aiutare gli imprenditori italiani a concretizzare affari: questo è l’obiettivo primario di Luxury in the World che ha studiato e messo in atto una strategia composita; una sinergia d’azione composta dal Salone dell’eccellenze italiane, evento espositivo internazionale, dall’Alleanza, società di servizi e consulenze, dal Magazine, vetrina per gli imprenditori e dall’Academy, percorso di formazione, svolto in collaborazione con la prestigiosa European School of Economics, necessario per avere una visione internazionale del business.

read more

International Business School: perché scegliere ESE?

• Ambiente multiculturale e corpo docente internazionale
• Solida preparazione accademica
• Stage di lavoro manageriale nelle imprese del mondo
• Attenzione individuale, classi piccole e frequenza obbligatoria
• Corsi in lingua inglese
• Libertà di movimento tra le varie sedi: Londra, Roma, Milano, Firenze,  Madrid
• Programmi flessibili con struttura modulare
• Specializzazioni nei settori avanzati dell’economia

Questa è la valutazione finale offerta dal blog Mister Master.

read more

Wedding Planner – Donna Moderna

Tenuto dalla prestigiosa ESE, European School of Economics, presso la nuova sede di Milano, il corso è curato da Donatella Lorato, Executive Coordinator del progetto e docente, con l’aiuto di Chiara Besana, Project Coordinator. Il corso, a numero chiuso, può essere davvero un’opportunità! I migliori potranno inoltre partecipare ad uno stage nelle agenzie di wedding planning già presenti in Italia, alla conclusione della parte formativa. Per accedere all’iscrizione al corso gli aspiranti partecipanti dovranno prendere parte al concorso Un progetto per un sogno, un modo creativo e originale per testare i futuri wedding planner.

read more

A scuola d’estate per una marcia in più

Provate a googlare “summer school”. E’ difficile orientarsi tra le migliaia di proposte. Da giugno a settembre, sono sempre più le scuole e università che offrono corsi di una o due settimane. E non solo per neolaureati. Anzi, le esperienze estive sono un’occasione di aggiornamento e approfondimento per chi già lavora.

Ma come ci si orienta nella scelta?
“I corsi estivi sono brevi e di solito molto mirati, approfondiscono cioè una tematica particolare” dice Mauro Meda, segretario di Asfor (Associazione Italiana di Formazione Manageriale). “Prima di tutto, allora, fatevi la domanda: cosa voglio ottenere?” Se cercate un percorso a 360°, lasciate perdere le summer school. Poi, un buon criterio di scelta è la qualità dell’istituzione: anche in un corso breve sono da preferire le scuole più prestigiose, che danno maggior valore al vostro percorso.” In estate, le migliori occasioni formative, secondo gli esperti, hanno una dimensione internazionale con docenti e studenti da tutto il mondo, o comunque in contatto con centri di ricerca stranieri. “Guardate bene i programmi” continua Meda. “Scegliete quelli con un’impostazione pratica, con un taglio esperenziale, possibilmente con la testimonianza diretta di uomini d’azienda.”

read more

Come estinguere una fideiussione

Cause di estinzione della fideiussione. Generalità.

Il collegamento dell’obbligazione fideiussoria a quella garantita comporta che l’obbligazione principale trascina nella sua sorte la garanzia. Il venir meno dell’obbligazione garantita rappresenta un modo di estinzione dell’obbligazione fideiussoria, un modo di estinzione che non sorge dal rapporto o nel rapporto tra creditore e fideiussore, ma fuori di esso e che è conseguenza di un fatto giuridico diretto ad altri effetti, che solo indirettamente porta con sé l’estinzione della fideiussione.La fideiussione si estingue anche per cause che la riguardano direttamente: sono le stesse cause per cui si estingue ogni altra obbligazione, che, in quanto comuni alla generalità dei vincoli obbligatori, assumono la veste di cause estintive generali, ma sono anche cause ad essa speciali, perché dettate con specifico riguardo all’obbligazione fideiussoria. Difatti il codice contempla tre distinte e particolari ipotesi di estinzione dell’obbligazione fideiussoria: a) quando, per fatto del creditore, non può avere effetto la surrogazione del fideiussore “nei diritti, nel pegno, nelle ipoteche e nei privilegi del creditore” (art. 1955); b) quando, trattandosi di fideiussione per obbligazione futura, il creditore “senza speciale autorizzazione del fideiussore” ha fatto credito al debitore principale pur conoscendo, o dovendo ragionevolmente conoscere, che le condizioni personali di questi erano divenute tali da rendere notevolmente più difficile il soddisfacimento del credito (art. 1956); c) quando il creditore non abbia proposto le sue istanze contro il debitore entro sei mesi dalla scadenza dell’obbligazione e non le abbia diligentemente continuate. Il termine si riduce a due mesi, quando il fideiussore ha espressamente limitato la propria obbligazione allo stesso termine dell’obbligazione principale (art. 1957). Una causa di estinzione di ordine speciale è costituita anche dall’inosservanza dell’onere di escussione del debitore nel caso di beneficio di escussione (art 1944, comma 2). Si riferisce inoltre alla fideiussione ma riguarda più in generale tutte le garanzie e i privilegi la causa estintiva prevista dall’art. 1251, che deriva dal fatto del creditore, il quale abbia pagato il debitore senza invocare la compensazione di un suo credito verso il debitore.

read more

“Videomaking” tra le novità di questa estate

“I nostri corsi estivi rappresentano un’opportunità internazionale. Sia per i ragazzi italiani che vogliono recarsi all’estero che per gli stranieri che vogliono trascorrere un periodo nel nostro Paese. Anche quest’anno abbiamo preparato una ricca proposta per quanti vogliano utilizzare l’estate per arricchire il proprio profilo formativo”. Lo afferma Gabriele Lupo, responsabile marketing della ESE, European School of Economics. l corsi sono offerti a vari livelli dedicati a diplomati, laureandi e laureati, ma sono aperti anche a quanti, già impegnati nella propria attività professionale, abbiano il desiderio di investire parte delle vacanze per acquisire competenze in nuovi settori. Gli studenti hanno l’opportunità di frequentare i corsi in Italia presso le sedi di Milano, Roma e Firenze.

read more

Organizzare lo sport

Conoscere l’organizzazione sportiva in Italia: il Coni, le federazioni, le società. Preparare figure manageriali e professionali del settore sportivo. Imparare a comunicare nel mondo dello sport, organizzare manifestazioni sportive partendo dagli aspetti tecnico-giuridici. Sono solo alcuni degli obiettivi del corso in Management dell’organizzazione in eventi sportivi, che prende il via il 27 maggio presso la sede milanese della ESE – European school of Economics.

Lo scopo è quello di formare nuove figure manageriali in grado di occuparsi di gestioni sportivee e organizzazione di eventi. ll programma formativo, della durata di sette settimane e con frequenza obbligatoria ogni mercoledì e giovedì, si rivolge a neolaureati che intendono intraprendere la propria attività professionale nel settore del management e degli eventi sportivi. Le iscrizioni sono aperte anche a diplomati con forte passione e attitudine per lo sport ed a ex atleti professionisti che, terminata la carriera sportiva, intendono rimanere nell’ambiente in qualità di dirigenti o organizzatori di eventi.

read more

Così si diventa personal shopper e syle therapist

“Sono già arrivate alcune richieste di iscrizione. Sono soprattutto stranieri: è un discreto successo, visto che è la prima volta che proponiamo un percorso per diventare style therapist e personal shopper”. Lo dice con orgoglio Mary M. Narenzo, Campus Manager di ESE (European School of Economics) di Milano. Il nuovo modulo è stato inserito all’interno della V edizione del corso in Management della moda, che prevede anche: Fashion & Luxury Goods Management; Event planning/Management; Integrated Marketing communication.

read more

Il diritto dell’uomo alla ricerca della felicità

La questione del diritto alla felicità è estremamente attuale, come sa chiunque presta orecchio ai mezzi di comunicazione, ai sentimenti dell’opinione pubblica, alle istanze del mondo economico. Il sito internet della European School of Economics si apre con la frase

«Soltanto un uomo felice può cambiare l’economia»

e non a caso cita poi, al suo interno anche Franklin e Filangieri. E non si riferisce solo alle scienze economiche in senso stretto, ma anche a problemi di carattere più generale come quello della partecipazione dei cittadini alla politica, del miglioramento del vivere sociale, della possibilità di vivere bene e più a lungo, come molte scoperte mediche ci promettono. Molti sostengono, oggi come nel passato, che il vero scopo della politica deve essere il piacere e la soddisfazione degli uomini, garantito proprio da una società giusta ed equa, come quella profetizzata da Filangieri, che deve impegnarsi a trattare in modo imparziale ogni persona nelle questioni che riguardano la sua felicità.

read more

Un Master sullo Sport all’European School of Economics

Parte domani il Master in Management dello Sport organizzato dalla European School of Economics. Lo sport è considerato a pieno titolo tra i nuovi pilastri del business mondiale. Lo sport, sotto i nostri occhi, è diventato, oltre che un fenomeno sociale di massa, uno dei comparti più interessanti dell’economia europea e mondiale, con oltre 30,000 miliardi annui di fatturato e, alla svolta del secolo, un importante serbatoio di occupazione intellettuale giovanile. Lo sport e il suo mondo sono stati teatri negli ultimi anni di una fase di profonda e radicale trasformazione. Aspetti normativi (sentenza Bosman e Legge n° 586/96, che ha consentito alle società sportive di trasformarsi in società per azione e di indirizzarsi verso la quotazione in Borsa), tecnologici (Tv digitale, pubblicità virtuale e Internet) e socio culturali (crescente disponibilità per il tempo libero) hanno evidenziato la necessità di sviluppare metodologie di gestione nuove ed adeguate ad un mercato sempre più internazionale e competitivo. Tra le materie che vengono impartite durante il corso figurano: Management dello Sport, Marketing Sportivo, Sponsorship e Trend. Durante il corso si avrà l’opportunità di sviluppare un “Progetto Business” con l’ausilio e la supervisione della Scuola e dei docenti.

read more

Sport Management: Yuri Chechi e Antonio Rossi

Campioni di serietà nello sport e nella vita, Juri Chechi e Antonio Rossi, punte di diamante della ginnastica e della canoa italiana, si preparano a diventare manager per restare anche in futuro nel mondo dello sport.

Entrambi studenti della facoltà di Sport Management della ESE, European School of Economics, ieri hanno consegnato i diplomi ai primi laureati dell’ateneo privato durante la cerimonia che si è svolta al Teatro Valle. Millecinquecento gli invitati ad assistere alla consegna delle pergamene e che è stata preceduta da una conferenza sul banking internazionale e da un balletto.

read more