Category Archives: Stampa Italiana

Sport Management: Yuri Chechi e Antonio Rossi

Campioni di serietà nello sport e nella vita, Juri Chechi e Antonio Rossi, punte di diamante della ginnastica e della canoa italiana, si preparano a diventare manager per restare anche in futuro nel mondo dello sport.

Entrambi studenti della facoltà di Sport Management della ESE, European School of Economics, ieri hanno consegnato i diplomi ai primi laureati dell’ateneo privato durante la cerimonia che si è svolta al Teatro Valle. Millecinquecento gli invitati ad assistere alla consegna delle pergamene e che è stata preceduta da una conferenza sul banking internazionale e da un balletto.

read more

Il Nobel per l’Economia Nash ospite della ESE

“La più giovane star della new mathematics”: così Fortune, nel 1957, definì l’americano John Forbes Nash che, all’età di 29 anni, aveva già scritto il lavoro per cui avrebbe vinto il Nobel per l’Economia ed era stato nominato professore al prestigioso Mit di Boston.

Un personaggio affascinante, questo matematico che ha oggi 69 anni e che è considerato il “guru” della ‘Teoria dei giochi”. In Italia arrivera tra breve, ospite della European School of Economics (scuola privata di Economia, Finanza e Management).

read more

Un mondo senza armi nucleari: il sogno è diventato realizzabile

Il suo sogno è un mondo senza armi nucleari. E ora che la Terra non è più divisa in due dalle idiologie armate, Joseph Rotblat, fisico, Premio Nobel per la Pace nel 1995, presidente del movimento Pugwash fondato insieme ad Albert Einstein e Bertrand Russell, 89 anni portati benissimo, batte senza sosta il pianeta per convincere politici potenti e semplici cittadini che quel sogno è diventato un progetto concreto e realizzabile.

Ieri a Roma, ospite della European School od Economics, per rimuovere la nostra distrazione e spiegare, ancora una vola, i sui perché. Vale davvero la pena riascoltarlo perché se i motivi del conflitto nucleare e totale e della totale distruzione dell’umanità si sono affievoliti, fin quasi a scomparire, gli strumenti, i missili e le loro testate all’uranio o al plutonio restano per buona parte stipate negli arsenali.

read more